Come rendere la tua presenza digitale sostenibile

Ombrello-rotto-dopo-un-temporale-fotografa-di-strada-Bolzano-patrizia-corriero-The-Storycrafter
Quando qualcosa non va per il verso giusto, si rompe. www.thestorycrafter.it
Ragazza-accarezza-orchidea-servizio-fotografico-branding-patrizia-corriero-roma
Prendersi cura della propria presenza https://thestorycrafter.it/
Vivere con il tempo contato. Fotografia www.thestorycrafter.it
  1. Definisci i tuoi orari e soprattutto, rispettali
    L’ho imparato solo con l’esperienza. A furia di sbatterci i denti.
    Avere degli orari fissi in cui usi le tecnologie digitali per occuparti del tuo lavoro e dei tuoi clienti aiuta, aiuta tantissimo ad avere un rapporto più sereno e meno conflittuale anche con gi strumenti e in seconda battuta, con i clienti.
    Magari ti capiterà, anche se non te lo auguro, di ricevere messaggi da parte dei tuoi clienti alle 21:30 di domenica sera (non me ne vogliano i puritani della musica, ma questa canzone fa al caso nostro), o di vedere di sfuggita un’email che è approdata nella tua casella di posta elettronica alle 23:00, ma tu resisti! La tentazione di controllare, rispondere, essere efficienti, essere sempre presenti, a tutti i costi, ti farà vacillare e tentennare per qualche minuto abbondante. ‘Rispondo o non rispondo?’
    Cambia prospettiva e chiediti cosa succederebbe se rispondessi domani o lo facessi nel primo giorno disponibile.
  2. Decidi quando aggiornare il tuo sito e/o il tuo portfolio
    Spoiler: non aspettare l’ultimo momento per farlo
    Provo a fare un ripasso delle mie giornate: email, Slack, scrivo post, elaboro contenuti, scatto e postproduco storie fotografiche. Siamo onesti.
    Il sito e/o portfolio di un* professionista non compare esattamente in cima alla sua lista di priorità, men che meno nella mia. Ma aggiornarlo è vitale per poter parlare di sé in un modo che ci rispecchia ancora, per tenere il mondo al corrente delle storie a cui abbiamo dato voce.
    Personalmente aggiorno il mio portfolio due volte all’anno, a marzo e a settembre.
  3. Batching=raggruppare
    Batching deriva dalla parola inglese batch che significa gruppo.
    Di fatto, si tratta di organizzare e raggruppare insieme attività simili tra loro che hanno la stessa matrice. Un po’ come quando, da piccoli, giocavamo con le costruzioni, e fabbricavamo case, palazzi e strane creature immaginarie, usando pezzi dello stesso colore o della stessa dimensione.
    Per esempio, dedico il venerdì a curare l’aspetto fiscale (emettere fatture, aggiornare il file della contabilità, etc.) della mia professione, oppure ancora fisso le chiamate e le riunioni della settimana il martedì e mercoledì mattina.

--

--

Confeziono storie fotografiche ad alto tasso di umanità per persone che hanno a cuore la sostenibilità. Curioso molto. www.thestorycrafter.it

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store
Patrizia Corriero | thestorycrafter.it

Confeziono storie fotografiche ad alto tasso di umanità per persone che hanno a cuore la sostenibilità. Curioso molto. www.thestorycrafter.it