Giornata internazionale della gentilezza: 3 modi per praticarla tutti i giorni

Still life naturale urbano, Bolzano 2020 www.thestorycrafter.it

Non troppo tempo fa, decisi di lavorare in ostello. Era il 2016.

Fu un’estate faticosissima, più lunga del solito e grondava sudore romano. Salivo e scendevo di continuo le scale, mi sedevo, rispondevo al citofono, accoglievo i viaggiatori del giorno, il documento ‘sì, ecco quello giusto’ e poi riempi i moduli della Polizia di stato, prendi la birra ghiacciata per l’americano assetato, prepara un cappuccino agli orari più improbabili, attraversa la stazione Termini all’una di notte nel tentativo di cercare di capire perché gli ospiti dell’ultim’ora non riuscivano ad entrare nel loro appartamento. Era la scala sbagliata, ma questa è un’altra storia.

In questo mio andirivieni continuo e movimento perpetuo, i miei occhi continuavano ad appoggiarsi su un dettaglio. Era una frase scritta sulla lavagna che decorava le pareti dello spazio relax:

Be kind whenever possible. It’s always possible.
Dalai Lama

Non so se sia sempre possibile essere gentile, ma in un’epoca in cui a volte facciamo a gara a chi si scaraventa addosso le parole più pesanti e giochiamo ad essere invincibili, voglio sperare e pensare che ci sia sempre un modo per esserlo.

Se non c’è, forse allora non abbiamo cercato abbastanza o non ci siamo allenati a sufficienza.

Ecco la mia formula magica per praticare la gentilezza, anche nelle situazioni che sembrano sfuggirci di mano.

  1. Rispondi sempre ai messaggi, ai commenti e alle email
Red-Italian-mailbox-Rome-travel-photographer-Patrizia-Corriero-The-Storycrafter
Cassetta delle lettere, Tuscania 2019 www.thestorycrafter.it

Sì, lo so. Ho detto una banalità, eppure ti posso assicurare che spessissimo mi capita di inviare messaggi, scrivere commenti e spedire email che rimangono sospesi a mezz’aria, senza una risposta. Mi fa piacere? No. Ovvio che no!

Proprio per questo, mi ritaglio un po’ del mio tempo per rispondere a tutti e inviare messaggi e email di follow-up.

Se pensi che alcune risposte meritino più tempo del previsto, prima di mettere mano alla to-do-list settimanale dedica mezz’ora o un’ora del tuo tempo a confezionare risposte pensate e sentite. La mia giornata delle risposte è il lunedì. :) Ti posso assicurare che quel tuo tempo farà la differenza nelle relazioni che costruirai.

Se pensi di meritare una risposta, cosa ti fa pensare che qualcun altro non la meriti?

2. Fai circolare la conoscenza

Ha davvero senso tenere il sapere tutto per sé? www.thestorycrafter.it

Prendi la tua conoscenza, sparpagliala qua, seminala di là e condividi ciò che sai con chi ne ha bisogno.

Certo, c’è Google. Certo, si potrebbe sempre fare una ricerca su Google, ma una chiacchierata e un confronto non potranno mai essere sostituiti dai risultati di ricerca dell’algoritmo.

Una tua amica sta cercando lavoro? Se adocchi un’offerta interessante su LinkedIn condividila con lei.

Hai scovato un podcast bellissimo che potrebbe interessare ai tuoi lettori? Scrivi un post sul blog, fai una serie di storie su Instagram, crea una serie di contenuti per condividere con tutti quello che hai imparato.

Ricordati che, come dice Silvia, dare e ricevere non sono mai lineari per cui non stare lì impalat* ad aspettare che quell’amica ricambi il favore.

Vai avanti e metti in circolo il sapere. In qualche modo troverà la strada per tornare da te.

3. Impara a dire di no e a parlare di sensazioni scomode con gentilezza

Linea di confine, Bolzano 2020 www.thestorycrafter.it

Le linee di confine della gentilezza possono essere abbastanza labili.

Spesso tendiamo a confonderla con un sì a tempo indeterminato o con l’accettazione tout court delle situazioni che viviamo e delle relazioni con gli altri.

Forse la più grande sfida di tutti i tempi abita proprio nel sapere dire di no con gentilezza (senza sbranare nessuno e senza trascinarci zavorre pesantissime di rabbia mista a malcontento) e nel saper parlare con gli altri anche quando ci sentiamo scomodi e per niente a nostro agio con le nostre emozioni e sensazioni. Per parlare, dobbiamo accettare e soprattutto imparare a stare con ciò che proviamo. Ne ho parlato anche qui.

La gentilezza è un esercizio costante e puoi iniziare ad allenarti già da oggi. Che ne pensi?

Confeziono storie fotografiche ad alto tasso di umanità per persone che hanno a cuore la sostenibilità. Curioso molto. www.thestorycrafter.it

Confeziono storie fotografiche ad alto tasso di umanità per persone che hanno a cuore la sostenibilità. Curioso molto. www.thestorycrafter.it